Posiamo gli occhi sull’Arno che si schiude davanti a noi: acque che scorrono piano altrove. Verso altre tappe. E prima dell’ultima tappa dell’IoVoglioTour 2018, ecco un nuovo Aperitivo dei Desideri all’Easy Living, un chiosco fronte Arno dotato di sedie sdraio che fanno tanto locale sulla spiaggia. E sulla spiaggia potremmo esserci davvero, siamo a quasi 30 gradi, in abiti leggeri e sandali, segno di un’estate che non vuole finire. E cosa vogliamo invece noi, adesso? Intanto conoscerci tra noi, così ci avviciniamo ai presenti, che ci conducono subito dentro storie di persone-fiumi in movimento, partite da un punto e arrivate a un altro, attraverso acque più o meno quiete, per giungere al loro desiderio. Manuela ha lo sguardo intrepido di chi sta nel movimento da sempre: si è dedicata a una azienda agricola, all’insegnamento dell’inglese, a una impresa turistica, a una casa editrice, fino ad approdare alla meditazione del suono primordiale, di cui è istruttrice oggi grazie all’incontro con il pensiero di Deepak Chopra. Seguiamo le sue parole che ci portano in luoghi di cambiamento e autenticità di Sé. E chi ha trovato un altrettanto autentico spazio per sé, aprendosi al nuovo, è Ilaria, che la luce del cambiamento ce l’ha fin dentro gli occhi, scurissimi. La sua è la storia di chi a un certo punto si trovava immobile, in pieno stallo, ma ha saputo affidarsi all’Altro, nel suo caso un astrologo medico, e riprendere il proprio percorso di “verità”: oggi Ilaria si occupa di astrologia sistemica e costellazioni familiari, ha dato casa al suo desiderio più vero. E chi di case, fatte di cemento stavolta, ne vede a bizzeffe ogni giorno, è Sareh: il suo movimento l’ha portata, 15 anni fa, da Teheran a Firenze, dove come agente immobiliare aiuta a realizzare i sogni di chi cerca un posto in cui fermarsi. Ma ecco invece chi fermo, pare non starci mai: Alessandro possiede l’energia di chi ha tanto da realizzare, si ferma quando prende a parlarci di sé, del movimento che l’ha portato più di 20 anni fa da Foiano della Chiana a Firenze, del coraggio che l’ha portato a lasciare un posto da dipendente per mettersi in proprio. Chi dimostra altrettanto coraggio è Maria: ha lasciato lavoro e Spagna per studiare oreficeria in Italia, e ora sta per lasciare l’Italia per continuare gli studi in Spagna. E non ha paura di quel che l’attende, ci spiega, la motivazione è grande: c’è di mezzo il suo desiderio più forte. Ognuno di noi, stasera, è l’immagine di un movimento. Tutti qui hanno lasciato qualcosa: città o lavoro. Ma lasciare, coincide sempre con una perdita? Una risposta pare darcela una poetessa, Nathalie Handal, che ha fatto del movimento una scelta di vita, vivendo e lavorando tra Stati Uniti e Italia. I suoi versi fanno da contorno perfetto a questa serata di persone-fiumi che fluiscono: “Non abbiamo più bisogno / di tradurre perdita / le ginocchia che tremano sotto / uno strato d’acqua / sanno che siamo / in cammino”.

Ed è esattamente un cammino, quello che ci attende domenica 23 settembre, l’ultima tappa dell’IoVoglioTour 2018, una Camminata dei Desideri da Siena a Monterrigioni. Il ritrovo è alle ore 10 a Porta Camollia. Potete partire con noi da Firenze con il regionale delle 8:10.

Vi aspettiamo per una nuova avventura – sempre all’insegna dei desideri!

I Wish Hunters – i cacciatori di desideri

Annunci