Quanti desideri si annidano nelle vostre teste, nei vostri cuori, nelle vostre anime? Forse mille, forse zero.

Noi, pedalando per 10 giorni da Nord a Sud, l’estate scorsa, ne abbiamo raccolti tanti, tantissimi.

All’inizio con qualche difficoltà perché la domanda che facciamo più spesso e che ci sentiamo porre praticamente tutti i giorni da sempre è ‘Come stai?’. Quando inizi a chiedere ‘Cosa desideri?‘ le cose si fanno più complicate.

Cercare i propri desideri dentro di sè è difficile: il desiderio dovrebbe essere qualcosa che si aggrappa solo al presente, senza guardare al passato e, soprattutto, senza far riferimento a quello che gli altri desiderano.

Seguendo la pratica dei 101 desideri di Igor Sibaldi (che, ve lo anticipiamo, sarà molto presto anche qui sopra) abbiamo montato un video che ne raccoglie, appunto, 101: 100 è il numero della pienezza, ma quell’uno in più ne assicura l’apertura verso qualcosa di quasi infinito, verso una grandezza quasi incontemplabile.

Quelli qui sopra sono, appunto, i vostri desideri, quelli che abbiamo registrato venendoveli a chiedere. Sono tra loro diversi, ma sono tutti sinceri.

E come tutti i desideri vanno rispettati per quelli che sono: piccole volontà che, presto o tardi, diventeranno realtà.

Buona visione!

Annunci